Il Cineclub Piacenza in collaborazione con FEDIC (Federazione Italiana dei
Cineclub) forte del consenso ottenuto nella prima edizione ha il piacere di
annunciare la seconda edizione del concorso GIORNATA PIACENTINA DEI
CINECLUB dedicata a Giuseppe Curallo, che per il secondo anno consecutivo si
pregia di essere stato selezionato nel bando Piacenza riparte con la
cultura ottenendo, così, il riconoscimento della importanza del progetto culturale
messo in campo e il sostegno del Comune di Piacenza.


REGOLAMENTO del BANDO
Il concorso prevede 2 sezioni a cui è possibile partecipare:
1) Sezione riservata a tutte le scuole di ogni ordine e grado di Piacenza e provincia;
2) Sezione riservata ai soci del Cineclub Piacenza “G. Cattivelli” e ai soci dei
Cineclub iscritti alla FEDIC;


È possibile partecipare al concorso aderendo al seguente regolamento:
o Per la prima SEZIONE SCUOLE, predisponendo un soggetto o una
sceneggiatura cinematografica oppure un video. Il tema proposto è “L’arte e la
cultura nella tradizione enogastronomica piacentina”. Il tema indicato si
propone di stimolare un lavoro di ricerca che recuperi momenti di vita vissuta
collegati ad un passato ricco di tradizioni popolari, che spazi dalle espressioni
artigianali a quelle artistiche e folcloristiche offrendo numerosi spunti di ricerca,
indagini, curiosità, scoperte, perché sollecita a coinvolgere i vari componenti
familiari, dai genitori ai nonni, dai parenti ai vicini di casa, agli amici e
conoscenti, un discorso, quindi, trasversale alle fasce generazionali. Affrontare
i temi dell’appartenenza e dell’identità significa riscoprire il proprio territorio dal
punto di vista della cittadinanza attiva, favorire un atteggiamento critico,
approfondire e accrescere le competenze civiche. A supporto del tema si
allegano le linee guida a cura del prof. Fausto Frontini e una bibliografia.
o Per la seconda SEZIONE tutti i soci del Cineclub Piacenza G. Cattivelli
e i soci dei Cineclub iscritti alla FEDIC con un video a tema libero


  1. L’iscrizione è gratuita;
  2. La scheda di iscrizione è scaricabile dal sito http://www.cineclubpiacenza.it;
  3. Ogni partecipante potrà iscrivere un massimo di due opere;
  4. Ogni elaborato, con allegata la scheda di iscrizione, deve essere inviato entro
    e non oltre il 20 MARZO 2022;
  5. I partecipanti dovranno inviare gli elaborati, unitamente alla scheda di
    iscrizione a info@cineclubpiacenza.it:
    o i soggetti o sceneggiature dovranno essere redatti in lingua italiana non
    superiore a 5 cartelle, (per cartella si intende la cartella editoriale: foglio di
    1.800 battute in formato word)
    o i video dovranno essere in formato HD ed estensione mp4, della
    lunghezza di massima di 20 minuti, comprensivi di titoli di testa e di coda
    e inviati utilizzando preferibilmente le piattaforme WE TRANSFER e
    FILEMAIL ;
  6. gli elaborati saranno valutati da un comitato di preselezione che ne
    determinerà l’ammissione in competizione e i relativi autori riceveranno notifica
    tramite email;
  7. La giornata di presentazione dei lavori selezionati e della cerimonia di
    premiazione è fissata per domenica 10 aprile 2022;
  8. La Giuria selezionatrice sarà nominata dalla direzione del Concorso e
    assegnerà premi alla migliore sceneggiatura o soggetto e ai miglior video
    presentati;
  9. Ogni autore risponde del contenuto della propria opera e delle eventuali
    liberatorie;
    10.I contenuti delle opere presentate in concorso (immagini, suoni, animazioni)
    devono essere in regola con la vigente normativa sul diritto d’autore.
    L’organizzazione del concorso declina ogni responsabilità in tal senso;
    11.I concorrenti non potranno vantare alcuna pretesa economica, diritti o di altro
    genere, nemmeno per l’eventuale utilizzazione televisiva, radiofonica o in caso
    di riprese fotografiche o discografiche. Ai sensi del D.Lgs 196/03 tutti i dati
    personali dei concorrenti saranno utilizzati solo per quanto attiene al concorso
    e alle attività collegate. I dati raccolti non verranno in alcun modo comunicati o
    diffusi a terzi per finalità diverse da quelle del concorso.
    12.La partecipazione al Concorso implica l’aver letto e dunque implicitamente
    approvato quanto riportato dagli organizzatori nelle informazioni relative al
    trattamento dei dati personali sottoscritte nella scheda di iscrizione. Ai sensi
    del D.Lgs 196/2003 sulla privacy i titolari dei dati personali inviati sono gli
    organizzatori del concorso.
    13.La partecipazione al concorso e l’invio delle opere implicano l’accettazione
    senza riserve del presente regolamento.
    Seconda Edizione GIORNATA PIACENTINA DEI CINECLUB.
    Linee guida
    1^ La configurazione geografica della Provincia di Piacenza può essere immaginata come
    una mano aperta rovesciata, dove il distanziamento fra le dita corrisponde ad una vallata
    originata dal percorso di un torrente, che ha plasmato l’aspetto orografico, paesaggisticoambientale, con conseguenti tipologie abitative, un particolare modo di vivere, distinto
    persino dall’accento della vulgata, dando vita ad abitudini, usi e costumi consolidati nei
    secoli, fino al declino della civiltà contadina.
    Il palmo della mano può essere interpretato come il bacino collettore di tutti i corsi d’acqua
    che hanno dato origine alla pianura (la bassa) prima di confluire nel Po.
    Sia le nostre vallate che la parte piana si caratterizzano per peculiarità proprie, definite dalla
    struttura del territorio, dalle sue risorse naturali, dai prodotti che sono stati il sostentamento
    delle popolazioni, dalla loro storia che ha contribuito a determinarne abitudini, modi di vivere,
    e di esprimersi attraverso il lavoro dedito all’agricoltura , all’artigianato e al commercio; a tal
    punto che si potrebbe creare un “brand” di Vallata, per comunicare le nostre eccellenze.
    2^Vivere la cultura significa vivere l’ambiente in ogni sua espressione e coglierne gli aspetti
    più significativi e preziosi, riempirsi gli occhi e il cuore con racconti, immagini ed emozioni,
    imparare a raccogliere le attrattive della Nostra Terra.
    3^ Partire dalla presentazione di menù di ieri e di oggi, spolverare vecchie raccolte di ricette,
    spiegare l’elaborazione e la presentazione di pietanze, espressione talvolta di una
    tradizionale alimentazione più o meno povera, oppure frutto di ricerca sofisticata, atta a
    gratificare esigenze di novità gastronomiche, per poi arrivare a raccontare e comprendere la
    storia della propria terra nelle sue più svariate sfaccettature, non è affatto un paradosso.
    Attingere al passato, cogliendone l’autenticità, per comprendere meglio il presente.
    Noto è che “a tavola si può parlare di tutto!”
    Infatti il tema proposto offre numerosi spunti di ricerca, indagini, curiosità, scoperte, perché
    sollecita a coinvolgere nella collaborazione i vari componenti familiari, dai genitori ai nonni,
    dai parenti ai vicini di casa, agli amici e conoscenti. Il discorso è’ dunque trasversale alle
    fasce generazionali.
    Affrontare i temi dell’appartenenza e dell’identità significa riscoprire il proprio territorio dal
    punto di vista della cittadinanza attiva, favorire un atteggiamento critico, approfondire e
    accrescere le competenze civiche.
    4^ La storia della propria terra, legata alle esigenze, ai bisogni della sua gente, diventa
    inevitabilmente un percorso di conoscenza delle proprie radici, una ricerca identitaria, nella
    quale partecipazione affettiva e rigore scientifico si alimentano l’un l’altro.
    Ricercatori della vita del passato e al tempo stesso partecipi alla vita presente: ritrovare un
    senso di appartenenza nel riconoscimento e definizione dell’originalità, confrontandola con
    le contaminazioni successive, verificatesi in seguito alla mutazione del modello di società.
    Tutto ciò non comporta affatto la mortificazione o addirittura l’esclusione della conoscenza
    e dell’integrazione di altre esperienze nel campo enogastronomico, come valore aggiunto,
    come occasione di confronto, di valorizzazione delle diversità ad esempio di inclusione.
    Un lavoro di ricerca che recupera momenti di vita vissuta, legati ad un passato ricco di
    tradizioni popolari, che spazia dal folclore alle ricette e viceversa, prima che tutto questo
    sparisca inghiottito dal tempo.
    La proposta del Bando vuole essere inoltre un’opportunità di riflessione in merito alla
    trasversalità dell’educazione civica all’interno di percorsi multidisciplinari nella scuola
    Primaria e Secondaria.
    Fausto Frontini
    Seconda Edizione GIORNATA PIACENTINA DEI CINECLUB
    PRESENTAZIONE BIBLIOGRAFIA
    La presente bibliografia vuol essere:
    • un prezioso strumento di ricerca per approfondire molteplici aspetti della storia della
    città e della provincia di Piacenza.
    • Un supporto alle ricerche in molte e diverse direzioni, restituendo con un taglio
    divulgativo, ma sempre documentato, un fitto intreccio di maglie storiche.
    • Uno stimolo alla trasmissione del piacere e dell’amore per la conoscenza e la
    trasmissione del sapere
    • Un aiuto alla presa di coscienza critica della propria realta’ territoriale per
    promuoverne la riqualificazione e la divulgazione
    BIBLIOGRAFIA
    AA.VV.
    Piacenza, il territorio e la cucina contemporanea / ricette di Ettore e Stefano Ferri, Georges
    Cogny, testi di Stefano Quagliaroli. – Piacenza : TEP edizioni d’arte, stampa 2002. – 189 p. :
    ill. ; 29 cm
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi, Alseno, Fiorenuola d’arda,
    Gragnano Trebbiense, San Giorgio Piacentino
    Artocchini, Carmen
    Piacenza a tavola : ricette tipiche della cucina piacentina / raccolte e trascritte da Carmen
    Artocchini. – Piacenza : Tip.Le.Co, c2005. – XXXV, 266 p. ; 22 cm
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi, Carpaneto, Castelvetro piacentino,
    Fiorenuola d’Arda, Monticelli d’Ongina, Sarmato
    Artocchini Carmen
    Le *ricette di Natale : cinquanta ricette piacentine / raccolte da Carmen Artocchini. –
    Piacenza : Tip.Le.Co., [2007]. – 61 p. ; 21 cm.
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi, Alseno, Fiorenuola d’arda,
    Gossolengo, Monticelli d’Ongina, Vigolzone
    Artocchini Carmen
    400 ricette della cucina piacentina / a cura di Carmen Artocchini. – Piacenza : G. Molinari,
    stampa 1985. – 222 p. : ill. ; 24 cm.
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi, Castelvetro piacentino,
    Cortemaggiore, Gossolengo, San Nicolò, Travo
    Club del Fornello
    In cucina con le fornelle / disegni di Giorgio Merli. – 2. ed. ampliata. – Piacenza : Tep, 1987. –
    211 p.: ill. ; 24 cm
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi, Carpaneto piacentino
    Bernardelli, Valentina
    Atlante alimentare Piacentino / Valentina Bernardelli, Luigi Franchi. – Piacenza : Tip.Le.Co,
  10. – 258 p. : ill. ; 24 cm.
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi, Castel San Giovanni, Castelvetro
    piacentino, Fiorenzuola d’Arda, Monticelli d’Ongina, Roveleto di Cadeo
    Del Re, Attilio
    Pan e nus mangiä da spus : equilibrio, salute e gusto in 170 ricette piacentine ottimate /
    Attilio A. Del Re- – Piacenza : Tip.Le.Co., 2011. – 188 p. ; 21 cm
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi, San Nicolò
    Fava, Paola
    Come si cucina nel piacentino / [ricerche e impostazioni: Paola Fava]. – [Piacenza] : PubliErre, 1967 (Piacenza : Tip.Le.Co.). – 51 p. ; 15×20 cm
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi
    Ferrari, Chiara
    Le *ricette delle Razdore piacentine / Chiara Ferrari ; fotografie di Elisabetta Sfarra. –
    Piacenza : Officine Gutenberg, 2015. – 173 p. : ill. ; 24 cm
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi, Calendasco, Cortemaggiore,
    Gragnano Trebbiense, Monticelli d’Ongina, San Nicolò, San Giorgio piacentino, Travo
    Franchi, Luigi
    *Dalle terre traverse al Po : in viaggio tra cascine e sapori della Bassa Piacentina / Luigi
    Franchi. – Piacenza : GL, stampa 2010. – 191 p. : ill. ; 21 cm.
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi, Monticelli d’Ongina, San Giorgio
    piacentino
    Fumi, Pietro
    La *ristorazione piacentina : raccolta di ricette / Pietro Fumi e Sisto Salotti. – Piacenza : LIR,
    2006-. – 29 p. : ill. ; 24 cm
    Lo trovi nelle biblioteche di: Piacenza – Passerini Landi
    Gonizzi, Giancarlo
    La *cucina nel Ducato di Maria Luigia, 1816-1847 : cucina di corte, monastica, borghese e
    popolare / a cura di Giancarlo Gonizzi. – [Parma] : [s.n.], 2016 (Parma : Arti Grafiche Parma).

Download del regolamento e della modulistica da compilare.